BRANDING: L’ABV DEL BRAND – IL VALORE.

BRANDING: L’ABV DEL BRAND – IL VALORE.

Sono molte le attività che si trovano in equilibrio sulla sottile linea di confine che separa un successo clamoroso da un’esistenza fatta di sconti, lotte con i concorrenti e stress continuo.

Se pensi di trovarti dalla parte sbagliata della linea (non è difficile capire da che parte ti trovi), stai tranquillo, è sempre possibile invertire la rotta.

 In questo articolo ti mostrerò come fare. Sei pronto? Si parte!

L’INGREDIENTE SEGRETO DELLE ATTIVITA’ DI SUCCESSO

Esistono alcune attività che aprono filiali come funghi, possiedono clienti che entrano all’interno dei loro punti vendita come un fiume in piena, i cui conti sono in verde e gli affari fiorenti. Non mi riferisco ai vivai o ai negozi di giardinaggio :-).

Le puoi trovare in ogni parte del mondo.

Il più delle volte sono attività che possiedono un ingrediente (non tanto) segreto: sono attività con un brand.

Photo by Matt Briney

IL BRANDING SPIEGATO IN 4 PAROLE

Il branding può essere semplicemente definito come “l’arte di differenziarsi”.

Photo by Noah Näf on Unsplash

-Se vuoi far crescere la tua azienda devi differenziarti

-Se vuoi evitare di combattere la guerra dei prezzi devi differenziarti

-Se vuoi che le altre persone dedichino la stessa attenzione che tu dedichi ai tuoi prodotti o servizi devi differenziarti

-Se vuoi mantenere in piedi il tuo business devi differenziarti.

-Se vuoi diventare visibile agli occhi di un potenziale cliente…devi differenziarti.

Dunque, come è possibile differenziarsi? La risposta sta nel concetto di valore.

Ti sei messo in gioco pianificando ogni virgola, eppure, le cose non vanno come ti saresti aspettato.

Perché?

Le ragioni possono essere molteplici. Una delle cause principali è la seguente:

Capita molto spesso che un proprietario di un’attività sappia perfettamente di cosa si occupi ma non conosca la reale motivazione per cui le persone dovrebbero acquistare qualcosa da lui.

Rispondere alla seguente domanda può aiutarti a mettere a fuoco il cuore del problema:

Perché qualcuno dovrebbe separarsi dai suoi soldi per darli a te?

Chi acquista un Porsche non compra una macchina, acquista un’esperienza di guida unica. Una Volvo? Equivale a sicurezza. Volskwagen? Praticità. Toyota? Affidabilità. Chevrolet? Non ti viene in mente nulla a riguardo? Significa che non è un brand, ma un’azienda. I brand non hanno crisi di identità, le aziende sì.

La creazione di un brand non riguarda soltanto le aziende con milioni a disposizione, anzi. Lo stesso principio si può (e si dovrebbe) applicare anche alle piccole imprese.

Dunque la domanda da un milione di dollari (la risposta esatta può farti guadagnare anche molto di più ;-)) è: quali sono i vantaggi che offri ad un tuo cliente?

Photo by Mona Khaleghi on Unsplash

ENTRA IN AZIONE!

SMETTI DI COMBATTERE LA GUERRA DEI PREZZI E SCENDI NELL’ARENA DEL VALORE.

Quando la concorrenza sembra aumentare, la tentazione di ricorrere agli sconti per attirare clienti è forte. Tuttavia ti invito a tenere duro.

Non cadere nella trappola del prezzo più basso. Le persone non scelgono un prodotto solo basandosi sul prezzo.

Photo by Justin Lim on Unsplash

La riflessione può durare pochi secondi o alcuni giorni, dipende dai fattori in gioco. Ciò che è importante sottolineare è che ogni acquisto sottintende un processo di scelta.

Prima che questo processo di scelta abbia inizio, devi comunicare ai tuoi clienti ciò che ti contraddistingue.

Il ruolo di un brand è stabilire e comunicare con chiarezza ciò che ti contraddistingue.

Se il valore che hai individuato non viene comunicato adeguatamente, le differenze sfumano, ed il cliente riterrà che sei uguale agli altri. utilizzerà quindi l’unico strumento a lui perfettamente chiaro in quel momento per cercare una differenza: il prezzo.

Di conseguenza si orienterà verso il prodotto che offre il prezzo più conveniente, quello all’apparenza più vantaggioso per lui.

Fare la guerra del prezzo più basso spesso serve a poco. È più importante concentrarsi sul comunicare ciò che ti contraddistingue.

Come evidenziato da questa ricerca, proporre il prezzo più basso non aumenta le possibilità di vendere il tuo prodotto.

CONQUISTA L’OCCHIO ED AVRAI CONQUISTATO IL CUORE DEI TUOI CLIENTI: LA BRAND IDENTITY

Photo by John Langdon on Unsplash

Qual è la sensazione che ti è venuta in mente appena vista la foto? Il vento tra i capelli, lo stomaco in gola ed il cuore che batte. Eppure è una fotografia, è statica.

Se avessi inserito la foto di un triciclo avresti avuto le stesse sensazioni?

Probabilmente no. Perché?

Quale elemento urla le sue caratteristiche? anche con la macchina spenta, il tuo immaginario è colpito. Com’è possibile? Grazie alla carrozzeria certo, al logo, ai cerchioni, ai vari dettagli insomma. In una sola parola: grazie al suo design.

È il design, ovvero la somma dei vari elementi progettati e coordinati tra loro in un insieme armonico, a comunicare il valore di un prodotto, ma soprattutto, a catturare l’attenzione delle persone.

Lo ripeto perché è un concetto fondamentale. Un buon design aiuta a catturare l’attenzione del cliente. Senza attenzione non può esistere un messaggio, senza messaggio non può esistere comunicazione, senza comunicazione non può esistere una vendita, e se non esiste una vendita, non esiste un’azienda.

Photo by Julian O’hayon on Unsplash

Dopo queste considerazioni mi sento obbligato a metterti in guardia: non cadere nella trappola dell’esteta, troppo design fa male.

Mirko ma che stai a dire? Mi hai appena detto che il design è fondamentale ed ora mi dici di non usarne troppo?

Non sono impazzito, tranquillo. Un buon design è fondamentale, a patto che non sia fine a sé stesso.

Perché dico questo? Perché come ho scritto nelle righe precedenti alla base di un brand ci sono un valore offerto ed un messaggio chiaro che lo esprima.

Rendere un brand bello all’apparenza senza fornirgli una sostanza di fondo equivale a restaurare la carrozzeria di una macchina d’epoca senza preoccuparsi di verificare la tenuta della trasmissione.

I vari elementi che compongono il materiale promozionale della tua azienda costituiscono una parte della tua brand identity: il loro compito consiste nel rendere tangibili i valori del tuo prodotto, aiutandoti a comunicare in maniera immediata con i tuoi clienti ed a differenziarti rispetto ai tuoi concorrenti.

LA TUA ARMA DI DIFFUSIONE DI MASSA: I TOUCH POINT

Pensa alla tua azienda come fosse una persona.

Cosa fai?

Interagisci con loro.

In che modo? i social sono un’opzione più che valida, ma come nel mondo reale non sono l’unica opzione a tua disposizione.

Se sei di fretta ma ci tieni a proseguire la conversazione puoi lasciare un biglietto da visita.

Se hai un negozio e vuoi far sentire i tuoi clienti in un determinato modo puoi progettare uno spazio unico.

Se hai un sito web, puoi fare in modo che chi lo visiti si metta in contatto con te.

E-mail, video, post, tweet, podcast, sono tutti strumenti che puoi utilizzare per entrare in contatto con i tuoi clienti in luoghi e momenti diversi della giornata.


Photo by NordWood Themes on Unsplash

Come puoi intuire ognuno di questi elementi rappresenta un piccolo ponte tra la tua azienda ed i tuoi clienti.

Più volte attraverserai questo ponte, più familiarità il cliente acquisirà con te

Ogni punto di contatto con un potenziale cliente è definito un touchpoint.

È per questo motivo che i social media prosperano nell’ambito del marketing.

La vera rivoluzione portata dai social è stata la possibilità che hanno dato a molte aziende di entrare molto più spesso in contatto con i propri clienti, costruendo un legame più profondo con questi ultimi.

È per questa ragione che ogni punto di contatto tra te e la tua azienda deve avere un unico obbiettivo: costruire e/o rafforzare il legame tra la tua azienda ed il cliente.

Quando saranno pronti ad acquistare, i tuoi clienti si rivolgeranno a te per primo. Se il tuo brand è solido, puoi stare tranquillo.

ED ORA: “FAI DA TE, TE STESSO”

Ci siamo! Siamo giunti alla fine: Grazie a questo articolo:

conosci la definizione di brand

Puoi individuare la tua proposta di valore

Sei consapevole del tuo valore e di conseguenza in grado di evitare l’utilizzo degli sconti come unico modo per attrarre clienti.

Sei pronto per confrontarti con un designer, condividendo con chiarezza ciò che vuoi comunicare per raggiungere i tuoi clienti.

Sei consapevole del ruolo dei touchpoint e del perché sono fondamentali per la tua attività.

Inizia subito a costruire il tuo brand portando valore nelle vite dei tuoi amici e conoscenti!

Per ora è tutto.

A presto.

Un Abbraccio.

Mirko

38 Condivisioni

Author

Mirko Sblendorio

Mirko Sblendorio

Forse sono un equilibrista. Fin da piccolo, grazie alla lettura ho assaporato il piacere dell’immaginazione ed il potere della fantasia. Se è vero che "penso dunque sono", la domanda che mi pongo spesso è dove sono quando leggo, penso o progetto? Credo di essere in bilico, tra il momento presente e quello che invece voglio diventi il prossimo.

Related